Vai al contenuto
Home » News » In 300 in piazza Bengasi per dire stop al mercato della droga

In 300 in piazza Bengasi per dire stop al mercato della droga

Circa trecento tra residenti e commercianti ieri sera sono scesi in strada in piazza Bengasi per dire basta al mercato della droga. Altrettante le firme raccolte in sole due ore. A promuovere l’iniziativa Matteo Rossino, da sempre impegnato con diversi comitati su Torino a difesa dei cittadini.

“Sono davvero troppe le segnalazioni che mi sono arrivate in queste settimane sulla disastrosa situazione di degrado e criminalità in piazza Bengasi – ha esordito Matteo Rossino dei Comitati per Torino e promotore dell’iniziativa -, una situazione che sta portando i cittadini all’esasperazione. I negozi rischiano di fallire, gli alloggi hanno perso valore e le famiglie vogliono scappare per non far crescere i propri figli tra i pusher.”

“Sono cresciuto in queste strade, da piccolo venivo a far la spesa al mercato con mio nonno e devo dire di non riconoscerla davvero più – ha concluso Rossino -, rischiamo di veder nascere una seconda Barriera di Milano se non si interviene immediatamente per invertire la rotta. Mi batterò con tutto me stesso per restituire questo angolo dimenticato di città ai torinesi!”

Alla manifestazione hanno partecipato anche i consiglieri di circoscrizione 8 della Lega capitanati da Stefano Delpero e i consiglieri regionali Fabrizio Ricca e Andrea Cerutti, oltre al segretario cittadino Fabio Tassone.